Mezzaluna Mezzaluna

Ristorante Mezzaluna

I nostri piatti

Polipetti alla luciana

Seppie in umido con patate

Corteccia del Granatello

Pizze

Polipetti alla luciana
Seppie in umido con patate
Corteccia del Granatello
Pizze

Services reservation

La nostra tradizione culinaria

La cucina autentica ed una attenta ricerca dei prodotti della migliore qualità caratterizza le creazioni del nostro Chef. I piatti di mare sono sapientemente realizzati per donarvi un’esperienza gastronomica davvero unica. Lasciatevi tentare dal nostro antipasto “Mezza Luna”: un mosaico di circa dieci deliziose portate di mare e terra: dalle “Calamarelle fritte” al “Salmone fresco marinato”, “Frittelle di cicinielli “, “Polipetti alla luciana” accompagnati da una freschissima e classica “Insalatina di mare con gamberetti. Assaggi anche di “involtini di melazane” “Prosciutto di Parma” e della migliore “Bufala campana”  con “frittelle”, “bruschette al pomodorino vesuviano” e tanto altro ancora. Assaggiate, poi, le nostre “Cortecce d’o Granatiello”, i nostri delicatissimi “Paccheri all’astice o alla pescatrice”, i “ Paccheri alla Tore a Mare”, i “Cavatelli ai frutti di mare”, la vera “Zuppa di cozze” ed il profumatissimo  “Risotto alle Perle” realizzato dal nostro Chef con Champagne e….. Se amate i piatti di terra, invece, non perdetevi le nostre “Trofie salsiccia e funghi” ed un gustosissimo tegamino di “Gnocchi alla sorrentina” dorati nel forno a legna. “Pezzogna all’ammiraglia”, “Orata alla re Ferdinando”, “ Frittura di paranza e di gamberi e calamari”, “Tagliata alla romana” e “Scaloppina alla Mezza Luna” sono solo alcuni dei secondi offerti nel nostro menu. Da non perdere anche le nostre specialità alla brace sia di mare che di terra. E per i veri estimatori della cucina di mare “verace”, su prenotazione è possibile gustare la vera “Zuppa di pesce napoletana”. Deliziosi anche i nostri dessert forniti da alcune delle migliori pasticcerie della zona. Vi aspettiamo!

La nostra storia dal 1861 

Una lunga storia si nasconde dietro il nome di “Mezza Luna”. Una storia fascinosa ricca di passione, tradizione, suoni, profumi e sapori.  La storia della nostra famiglia: oltre 150 anni di preziosa esperienza tramandata di generazione in generazione.  

C’era una volta una “Mezza Luna”

7 settembre 1860. Le truppe di Garibaldi invadono Napoli mettendo la parola  fine al Regno di Francesco II.   Dopo quella data la vita di Catello Cannavacciuolo (il papà di mio nonno) cambiò del tutto. Catello non passò mai nelle fila del vincitore esercito piemontese, fedele com’era al giuramento fatto a Re Ferdinando non tentennò neanche dinanzi alla confisca di tutti i suoi beni di famiglia. E così da Capitano del 1° Reggimento Dragoni dell’esercito Napoletano si ritrovò a guadagnarsi da vivere mettendo su un ristorante ai piedi della splendida residenza borbonica di Portici conosciuta come “Villa D’Elboeuf”. Anche se la sua vita non era proprio come l’aveva sognata, si impegnò con grande entusiasmo in questa nuova avventura che portava il nome di suo padre Salvatore nonché quello di suo figlio (mio nonno). Così nacque “Tore a mare”. E nonostante i suoi sogni di gloria infranti dalle “gesta “ di Garibaldi, Catello intraprese una nuova avventura che altro non era che quella in cui si era cimentato suo padre Salvatore, quando in una splendida insenatura della costiera amalfitana dette vita alla “Mezza Luna”. Si trattava di una piccola osteria adagiata sul  mare dove si poteva bere fino a notte fonda e si poteva mangiare carne e pesce a volontà. E fu così che proprio durante l’occupazione piemontese, la piccola taverna divenne luogo “prediletto” dai briganti del posto,una tana scelta anche dal figlio Catello che dopo il duro colpo inferto dall’armata garibaldina, decise di “arrangiarsi” un po’ in quel mondo oscuro e tenebroso del brigantaggio che fino a poco tempo prima era a lui completamente sconosciuto. 

Più avanti nel 1900

la magnifica Villa d’Elbouef divenne una realtà sempre più brillante. Nel 1958 Catello Luigi (mio padre) e Claudia (mia madre) decisero di dedicarsi non solo al ristorante “Tore a mare” ma anche ad una nuova avventura, un nuovo e più moderno locale “La Perla” nel quale  ho potuto apprendere l’arte della ristorazione. Questo ristorante, grazie soprattutto all’impegno e alla passione di Claudia ebbe un enorme successo. Villa D’Elbouef, invece, proseguì il suo cammino nelle esperte mani di Salvatore (mio fratello). 

A Roma ancora 

Precisamente ad Ostia, c’è la sorella maggiore della nostra “Mezza Luna”, il ristorante “ Luna Rossa”di Arturo Cannavacciuolo (mio fratello, come me,  da sempre impegnato negli ambienti neoborbonici).  La “Luna Rossa” è una vera e propria finestra partenopea nei pressi della Capitale. 

News

Contatti

Indicazioni

Via Benedetto Cozzolino 67
80056 - Ercolano - Napoli

Contatti

info@ristorantemezzaluna.it

Telefono:
081-7774723